Cos'è il progetto CIVIC

Il progetto CIVIC rappresenta un ponte tra il Curriculum formativo per l'inclusione sociale di persone con esperienza di gravi problemi mentali, prodotto dal progetto "HERO - Housing: an educational European ROad towards civil rights" [n. 2016‐1 - IT02 - KA204‐024078] - e lo sviluppo di comunità sempre più inclusive.

In CIVIC "Housing/abitare" è inteso come un sistema di strutture, relazioni e diritti. È una strategia basata sulla comunità utilizzata per consentire la transizione dell'aiuto all'inclusione.
CIVIC mira a rendere più facile l'accesso alla formazione all’abitare per le comunità locali.

Gli obiettivi principali di CIVIC sono:

  • Espandere e sostenere la diffusione del Curriculum formativo su housing e salute mentale, per le comunità locali
  • Aumentare le reti per l'apprendimento non formale negli alloggi supportati
  • Identificare abilità sociali e civiche nei percorsi abitativi
  • Raccogliere e condividere soluzioni per problemi abitativi.

La condivisione di buone pratiche e la formazione svolta in CIVIC porterà a due risultati:

  1. Tutorial del curriculum formativo HERO per comunità locali inclusive
  2. Booklet "Cosa fare in caso di ..." contenente idee, suggerimenti, soluzioni per l'housing.

CIVIC sarà implementato attraverso un lavoro sinergico di 5 partner provenienti da 5 paesi dell'UE. Tutte le organizzazioni hanno esperienza di housing in processi di inclusione attiva e tutela dei diritti, sia in rete nazionale che internazionale. Sono stati identificati quattro gruppi target, che rappresentano le comunità locali:

  1. utenti dei servizi di salute mentale e loro famiglie,
  2. professionisti dei servizi di salute mentale,
  3. professionisti di altre agenzie (scuole, ufficio del lavoro)
  4. cittadini (vicini, volontari).

CIVIC sarà implementato attraverso:

  • Incontri per la condivisione di obiettivi, informazioni sull'housing, attività di aggiornamento (TPM). Inizieranno con la sessione introduttiva, alla quale il partner ospitante inviterà 3-5 persone dai gruppi target, per raccontare storie di persone direttamente coinvolte.
  • Attività di formazione / apprendimento tra i partner (C1-C2): pietre miliari per i risultati di CIVIC. La prima sul Curriculum formativo, sviluppato nel precedente progetto HERO. La seconda, sulle soluzioni ai problemi abitativi. Ciascun partner formerà gli altri ad affrontare problemi abitativi specifici a partire dal loro know-how su alloggi supportati, salute mentale, approccio basato sulla comunità, diritti umani, educazione non formale, abilità sociali.
  • Ogni partner sarà impegnato in attività di informazione e divulgazione, nella messa a punto degli output, nelle attività di reporting e monitoraggio, per tutta la durata del progetto. Il progetto si basa sullo scambio di buone pratiche di “housing e inclusione”, sul confronto dei problemi affrontati e delle soluzioni attuate, su metodologie di lavoro quali: definizione degli obiettivi, coproduzione, narrazione, brainstorming, apprendimento per esperienza.

Parlano di noi:

Il Centro Studi e Documentazione (CSD) “Luigi Attenasio – Vieri Marzi” del DSM della ASL Roma 2 nasce nel 2002 da un’importante intuizione del dott. Luigi Attenasio, all’epoca direttore del DSM, di costruire uno spazio fisico ed emotivo che rappresenti concretamente l’impegno contro lo stigma attraverso la diffusione costante della cultura sulla salute mentale come valore esistenziale al di fuori dei contesti istituzionali.

Uno degli strumenti del CSD, è una newsletter mensile distribuita nell'ambito dei servizi del DSM.

Qui di seguito l'articolo della NEWSLETTER di Dicembre 2020, a cura del Centro Studi e Documentazione Luigi Attenasio-Vieri Marzi

Download:

Share the Video
to support the project


follow us on the HERO housing you tube channel

FREE E-BOOK DISPONIBILE
Housing e salute mentale


opuscolo-ITA.jpg

Il primo e-book è pronto! Download gratis

Subscribe HERO Housing newsletter


newsletter

Receive our news letter on project progress